Discussione:
scegliere SSD x server
(troppo vecchio per rispondere)
jannis
2015-01-13 16:51:09 UTC
Permalink
Tra un Samsung 845 DC PRO, un Samsung 850 PRO, un crucial MX100 (che è
fascia desktop) per un serverino HP voi cosa scegliereste?
Altri consigli su marche? faccio presente che ho un totale di 220GB di
dati compreso sistema operativo e che non supero di sicuro di 50GB di
scrittura al giorno dal momento che vengono per lo più aperti file doc,
excel, database sql/access. Attualmente ho un solo disco WD Red quindi
niente RAID.
Sulle specifiche ho trovato questo:
Storage Controller:
SATA Models: Integrated 6 ports SATA controller with embedded RAID (4
ports available for hard disks)
NOTE: Transfer rate: 3 Gb/s SATA.
SAS Models: HP SC40Ge Host Bus Adapter with RAID 0, 1 support, FIO
NOTE: When using the SC40Ge with SATA hard drives, 1.5G SATA hard drives
are required.
NOTE: Transfer rate: 3 Gb/s SATA.
Internal Drive Support:
4 HDD Support:
Internal SAS storage capacity of up to 1.8TB (4 x 450GB 3.5" SAS drives)
Internal SATA storage capacity of up to 8.0TB (4 x 2TB 3.5" SATA drives)
ginopilotino
2015-01-14 17:41:26 UTC
Permalink
Post by jannis
Tra un Samsung 845 DC PRO, un Samsung 850 PRO, un crucial MX100 (che è
fascia desktop) per un serverino HP voi cosa scegliereste?
Altri consigli su marche? faccio presente che ho un totale di 220GB di
dati compreso sistema operativo e che non supero di sicuro di 50GB di
scrittura al giorno dal momento che vengono per lo più aperti file doc,
excel, database sql/access. Attualmente ho un solo disco WD Red quindi
niente RAID.
SATA Models: Integrated 6 ports SATA controller with embedded RAID (4
ports available for hard disks)
NOTE: Transfer rate: 3 Gb/s SATA.
SAS Models: HP SC40Ge Host Bus Adapter with RAID 0, 1 support, FIO
NOTE: When using the SC40Ge with SATA hard drives, 1.5G SATA hard drives
are required.
NOTE: Transfer rate: 3 Gb/s SATA.
Internal SAS storage capacity of up to 1.8TB (4 x 450GB 3.5" SAS drives)
Internal SATA storage capacity of up to 8.0TB (4 x 2TB 3.5" SATA drives)
Visto che mi pare consigliabile avere un raid1 e che dovresti metterci
quindi almeno due dischi da 500GB, forse e' il caso di lasciar perdere
la soluzione ssd e prendere due dischi tradizionali da 1TB da mettere in
raid1. I costi sono sensibilmente inferiori di rete saranno identiche.

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-14 18:30:51 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Visto che mi pare consigliabile avere un raid1 e che dovresti metterci
quindi almeno due dischi da 500GB, forse e' il caso di lasciar perdere
la soluzione ssd e prendere due dischi tradizionali da 1TB da mettere in
raid1. I costi sono sensibilmente inferiori di rete saranno identiche.
Ciao ... Dino
dici?
si ma le performance in scrittura raggiungibili con un ssd secondo me
sono notevolmente superiori.
Inoltre ho il backup esterno (in realtà 2) non capisco perché dovrei
optare per raid1!
Innanzitutto ho detto che tutto il sistema e i dati stanno su 220GB
quindi mi basterebbe un ssd da 400GB.
Peraltro se devo passare a raid1 devo reinstallare tutto no? oppure si
può evitare?
Lorenz
2015-01-14 19:02:08 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Visto che mi pare consigliabile avere un raid1 e che dovresti metterci
quindi almeno due dischi da 500GB, forse e' il caso di lasciar perdere
la soluzione ssd e prendere due dischi tradizionali da 1TB da mettere in
raid1. I costi sono sensibilmente inferiori di rete saranno identiche.
Ciao ... Dino
dici?
si ma le performance in scrittura raggiungibili con un ssd secondo me
sono notevolmente superiori.
Ti ho gia' consigliato sull'altro NG...nel tuo caso basterebbe
anche un MX100/200.
Ma se vuoi un prodotto molto ben collaudato e rinomato va su un
Intel 730.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-14 19:15:21 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Ti ho gia' consigliato sull'altro NG...nel tuo caso basterebbe
anche un MX100/200.
si ma sai un parere in più sue un NG dedicato allo storage non guasta!
Post by Lorenz
Ma se vuoi un prodotto molto ben collaudato e rinomato va su un
Intel 730.
ok grazie
ginopilotino
2015-01-15 12:15:47 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Visto che mi pare consigliabile avere un raid1 e che dovresti metterci
quindi almeno due dischi da 500GB, forse e' il caso di lasciar perdere
la soluzione ssd e prendere due dischi tradizionali da 1TB da mettere in
raid1. I costi sono sensibilmente inferiori di rete saranno identiche.
Ciao ... Dino
dici?
si ma le performance in scrittura raggiungibili con un ssd secondo me
sono notevolmente superiori.
E in rete cosa te ne fai?
Post by jannis
Inoltre ho il backup esterno (in realtà 2) non capisco perché dovrei
optare per raid1!
In caso di guasto il server continua il suo lavoro con un disco.
Post by jannis
Innanzitutto ho detto che tutto il sistema e i dati stanno su 220GB
quindi mi basterebbe un ssd da 400GB.
Peraltro se devo passare a raid1 devo reinstallare tutto no? oppure si
può evitare?
Al limite fai immagine e la ripristini.

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-15 12:54:43 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
E in rete cosa te ne fai?
allora in raid1 quanto arriva il trasferimento?
il collo di bottiglia è l'hard disk meccanico.
Se vuoi sfruttare pienamente una rete gigabit...soprattutto se hai un
folder redirect.
Post by ginopilotino
In caso di guasto il server continua il suo lavoro con un disco.
ok
Post by ginopilotino
Al limite fai immagine e la ripristini.
Ciao ... Dino
beh speriamo sia così semplice.
jannis
2015-01-15 13:10:29 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
E in rete cosa te ne fai?
attualmente ho un disco WD Red da 1TB con 64MB di cache SATA 6.0Gb/s
150MB/s quindi non è proprio malaccio.
Secondo te se aggiungo un secondo disco uguale e creo un raid1 arriverei
a migliorare le prestazioni? perché io pensavo che il raid1 fosse solo
per la ridondanza dei dati.
Comunque il mio problema è creare il raid1 senza distruggere gli attuali
dati!
Lorenz
2015-01-15 15:22:19 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
E in rete cosa te ne fai?
attualmente ho un disco WD Red da 1TB con 64MB di cache SATA 6.0Gb/s
150MB/s quindi non è proprio malaccio.
Si...pero' i 150MB/s li vedi solo in trasferimenti di dati
sequenziali. Per il resto puoi scendere anche fino a 10MB/s se si
tratta di accessi randomici con un n. di richieste superiori a 3
o 4. Per non parlare del tempo medio d'acesso poi.
Post by jannis
Secondo te se aggiungo un secondo disco uguale e creo un raid1 arriverei
a migliorare le prestazioni? perché io pensavo che il raid1 fosse solo
per la ridondanza dei dati.
Solo con alcuni controller puoi avere un leggero aumento di
prestazioni in lettura...
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
ginopilotino
2015-01-15 15:44:37 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Post by jannis
Post by ginopilotino
E in rete cosa te ne fai?
attualmente ho un disco WD Red da 1TB con 64MB di cache SATA 6.0Gb/s
150MB/s quindi non � proprio malaccio.
Si...pero' i 150MB/s li vedi solo in trasferimenti di dati
sequenziali. Per il resto puoi scendere anche fino a 10MB/s se si
tratta di accessi randomici con un n. di richieste superiori a 3
o 4. Per non parlare del tempo medio d'acesso poi.
Dalla mole di dati e dal tipo indicato, a parte il db che e' un ?, non
mi pare un server messo alle corde per quanto riguarda i dischi. Per
questo suggerivo di mettercene di meccanici.
Post by Lorenz
Post by jannis
Secondo te se aggiungo un secondo disco uguale e creo un raid1 arriverei
a migliorare le prestazioni? perch� io pensavo che il raid1 fosse solo
per la ridondanza dei dati.
Solo con alcuni controller puoi avere un leggero aumento di
prestazioni in lettura...
Non ho fatto test ultimamente, ma penso che ormai tutti offrano la
lettura contemporanea dai due dischi.

Ciao ... Dino
Lorenz
2015-01-15 17:34:01 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Post by jannis
Post by ginopilotino
E in rete cosa te ne fai?
attualmente ho un disco WD Red da 1TB con 64MB di cache SATA 6.0Gb/s
150MB/s quindi non ? proprio malaccio.
Si...pero' i 150MB/s li vedi solo in trasferimenti di dati
sequenziali. Per il resto puoi scendere anche fino a 10MB/s se si
tratta di accessi randomici con un n. di richieste superiori a 3
o 4. Per non parlare del tempo medio d'acesso poi.
Dalla mole di dati e dal tipo indicato, a parte il db che e' un ?, non
mi pare un server messo alle corde per quanto riguarda i dischi. Per
questo suggerivo di mettercene di meccanici.
Non ha specificato il tipo d'accesso...ad ogni modo considerando
lo spazio che gli serve potrebbe ugualmente passare agli SSD. Non
spenderebbe molto di piu' e avrebbe comunque dei
benefici.
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Post by jannis
Secondo te se aggiungo un secondo disco uguale e creo un raid1 arriverei
a migliorare le prestazioni? perch? io pensavo che il raid1 fosse solo
per la ridondanza dei dati.
Solo con alcuni controller puoi avere un leggero aumento di
prestazioni in lettura...
Non ho fatto test ultimamente, ma penso che ormai tutti offrano la
lettura contemporanea dai due dischi.
Ho fatto ad esempio un paio d'anni fa fa qualche test con chipset
Intel e praticamente non si guadagnava una mazza in
lettura...
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
ginopilotino
2015-01-15 17:54:22 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Post by jannis
Post by ginopilotino
E in rete cosa te ne fai?
attualmente ho un disco WD Red da 1TB con 64MB di cache SATA 6.0Gb/s
150MB/s quindi non ? proprio malaccio.
Si...pero' i 150MB/s li vedi solo in trasferimenti di dati
sequenziali. Per il resto puoi scendere anche fino a 10MB/s se si
tratta di accessi randomici con un n. di richieste superiori a 3
o 4. Per non parlare del tempo medio d'acesso poi.
Dalla mole di dati e dal tipo indicato, a parte il db che e' un ?, non
mi pare un server messo alle corde per quanto riguarda i dischi. Per
questo suggerivo di mettercene di meccanici.
Non ha specificato il tipo d'accesso...ad ogni modo considerando
lo spazio che gli serve potrebbe ugualmente passare agli SSD. Non
spenderebbe molto di piu' e avrebbe comunque dei
benefici.
Due dischi da 400-500 GB ssd vengono dai 500 euro in su. Due dischi
tradizionali da 500GB vengono sui 100 euro. I vantaggi nel suo caso mi
sembrano nulli. Anche gli ssd andassero 10 volte meglio, con dei
documenti office che vantaggi ne avrebbero? Probabilmente farebbero
fatica ad accorgersi di avere una rete gigabit invece di una 100mbit.
Anche con una 20ina di utenti, i file office sono cosi' piccoli che
impegnano il server per pochissimi secondi.
Post by Lorenz
Ho fatto ad esempio un paio d'anni fa fa qualche test con chipset
Intel e praticamente non si guadagnava una mazza in
lettura...
Puo' darsi, ma alla fine nel suo caso non cambierebbe cmq nulla.

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-15 19:17:35 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Due dischi da 400-500 GB ssd vengono dai 500 euro in su. Due dischi
tradizionali da 500GB vengono sui 100 euro. I vantaggi nel suo caso mi
sembrano nulli. Anche gli ssd andassero 10 volte meglio, con dei
documenti office che vantaggi ne avrebbero? Probabilmente farebbero
fatica ad accorgersi di avere una rete gigabit invece di una 100mbit.
Anche con una 20ina di utenti, i file office sono cosi' piccoli che
impegnano il server per pochissimi secondi.
alt non ho detto che voglio fare raid1 con ssd.
Prenderei un solo SSD da 400/500GB visto che l'intero mio server arriva
a 220GB dati e sistama compresi.
Un SSD da 400GB costa sui 200€ (crucial MX100) mentre un samsung DC
versione server è sui 400€.
L'altro discorso sui documenti office invece è interessante.
Solo che io noto che quando ad esempio salvo un documento word sul
desktop il sistema ci impiega 5-6s a volte (faccio presente che ho il
folder redirect attivo). Anche quando apro il gestionale la rotellina
ogni tanto gira per qualche secondo.
Faccio presente che ho le tratte tutte certificate cat5e e cat6 con
schede di rete gigabit e switch principale (un HP) con tutte le porte
gigabit. I trasferimenti sul server in rete vanno mediamente sui
40-60MB/s. Prima con lo switch 10/100 erano sugli 8MB/s.
Se devi aprire un profilo utente che sul desktop ha 4GB di dati secondo
te non cambierebbe il discorso?
Post by ginopilotino
Puo' darsi, ma alla fine nel suo caso non cambierebbe cmq nulla.
Ciao ... Dino
penso anch'io.
ginopilotino
2015-01-15 19:24:42 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Due dischi da 400-500 GB ssd vengono dai 500 euro in su. Due dischi
tradizionali da 500GB vengono sui 100 euro. I vantaggi nel suo caso mi
sembrano nulli. Anche gli ssd andassero 10 volte meglio, con dei
documenti office che vantaggi ne avrebbero? Probabilmente farebbero
fatica ad accorgersi di avere una rete gigabit invece di una 100mbit.
Anche con una 20ina di utenti, i file office sono cosi' piccoli che
impegnano il server per pochissimi secondi.
alt non ho detto che voglio fare raid1 con ssd.
Te l'ho detto io che lo dovresti fare. Altrimenti non lo fai manco col
disco tradizionale.
Ma a questo punto sorge spontanea la domanda. Per quale motivo ti
appresti a fare cambiamenti? Ci sono problemi prestazionali di qualche
tipo riconducibili ai dischi?
Post by jannis
L'altro discorso sui documenti office invece è interessante.
Solo che io noto che quando ad esempio salvo un documento word sul
desktop il sistema ci impiega 5-6s a volte (faccio presente che ho il
folder redirect attivo). Anche quando apro il gestionale la rotellina
ogni tanto gira per qualche secondo.
E se lo salvi sul server quanto ci mette? Andrebbe approfondito questo
aspetto. Dovresti capire che succede in quel caso. Poi se e' un problema
di elaborazione locale, cioe potenza della cpu, traffico di rete
eccessivo, prestazioni del disco. Non e' che se metti un ssd risolvi,
anzi, probabilmente lo farebbe lo stesso. Va individuato l'inghippo e
poi capire se e come risolverlo.
Post by jannis
Faccio presente che ho le tratte tutte certificate cat5e e cat6 con
schede di rete gigabit e switch principale (un HP) con tutte le porte
gigabit. I trasferimenti sul server in rete vanno mediamente sui
40-60MB/s. Prima con lo switch 10/100 erano sugli 8MB/s.
Se devi aprire un profilo utente che sul desktop ha 4GB di dati secondo
te non cambierebbe il discorso?
Alt, parlavamo di file office e di gestionale.

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-15 19:45:12 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Te l'ho detto io che lo dovresti fare. Altrimenti non lo fai manco col
disco tradizionale.
Ma a questo punto sorge spontanea la domanda. Per quale motivo ti
appresti a fare cambiamenti? Ci sono problemi prestazionali di qualche
tipo riconducibili ai dischi?
mah grossi problemi prestazionali non ci sono. Raramente spostiamo
grosse moli di files. Secondo però il tecnico del gestionale le
prestazioni di accesso al server sono un po' limitate.
Magari sono io che cerco il pelo nell'uovo.
Post by ginopilotino
E se lo salvi sul server quanto ci mette? Andrebbe approfondito questo
aspetto. Dovresti capire che succede in quel caso. Poi se e' un problema
di elaborazione locale, cioe potenza della cpu, traffico di rete
eccessivo, prestazioni del disco. Non e' che se metti un ssd risolvi,
anzi, probabilmente lo farebbe lo stesso. Va individuato l'inghippo e
poi capire se e come risolverlo.
se lo salvo sul server è abbastanza veloce. Dovrei testare meglio. Poi
dipende dal file. Se è un file doc è istantaneo. Se è un avi da 4GB
ovviamente ci mette il suo tempo. Tipo adesso dal desktop del server ad
una cartella di rete condivisa (quindi che si trova sullo stesso disco)
sto andando a 7MB/s con un file da 2GB. Se lo stesso file una volta
copiato in una cartella di rete lo sposto in un'altra il trasferimento è
praticamente istantaneo.
Faccio presente che nessuno sta lavorando e tutti i programmi gestionali
sono chiusi.
Dov'è il collo di bottiglia?
Post by ginopilotino
Alt, parlavamo di file office e di gestionale.
si era per spiegare tutto quello che faccio.
Lorenz
2015-01-15 20:58:38 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Te l'ho detto io che lo dovresti fare. Altrimenti non lo fai manco col
disco tradizionale.
Ma a questo punto sorge spontanea la domanda. Per quale motivo ti
appresti a fare cambiamenti? Ci sono problemi prestazionali di qualche
tipo riconducibili ai dischi?
mah grossi problemi prestazionali non ci sono. Raramente spostiamo
grosse moli di files. Secondo però il tecnico del gestionale le
prestazioni di accesso al server sono un po' limitate.
Magari sono io che cerco il pelo nell'uovo.
Tagliamo corto...che configurazione ha il server...RAM e CPU in primis.
Post by jannis
Post by ginopilotino
E se lo salvi sul server quanto ci mette? Andrebbe approfondito questo
aspetto. Dovresti capire che succede in quel caso. Poi se e' un problema
di elaborazione locale, cioe potenza della cpu, traffico di rete
eccessivo, prestazioni del disco. Non e' che se metti un ssd risolvi,
anzi, probabilmente lo farebbe lo stesso. Va individuato l'inghippo e
poi capire se e come risolverlo.
se lo salvo sul server è abbastanza veloce. Dovrei testare meglio. Poi
dipende dal file. Se è un file doc è istantaneo.
Beh ci mancherebbe...i rallentamenti aumenteranno se devi accedere
a diversi piccoli file sparsi per il disco.
Post by jannis
Se è un avi da 4GB
ovviamente ci mette il suo tempo. Tipo adesso dal desktop del server ad
una cartella di rete condivisa (quindi che si trova sullo stesso disco)
sto andando a 7MB/s con un file da 2GB. Se lo stesso file una volta
copiato in una cartella di rete lo sposto in un'altra il trasferimento è
praticamente istantaneo.
Perche' in realta' lo spostamento del file in questo caso non e'
"fisico" ma solo a livello di puntatori al FS...
Post by jannis
Faccio presente che nessuno sta lavorando e tutti i programmi gestionali
sono chiusi.
Dov'è il collo di bottiglia?
Probabilmente nello storage...
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-15 22:17:59 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Tagliamo corto...che configurazione ha il server...RAM e CPU in primis.
Xeon ***@2.33Ghz
8GB Ram
HD WD RED 1TB
Post by Lorenz
Probabilmente nello storage...
appunto
ginopilotino
2015-01-16 08:26:48 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Lorenz
Tagliamo corto...che configurazione ha il server...RAM e CPU in primis.
8GB Ram
HD WD RED 1TB
Post by Lorenz
Probabilmente nello storage...
appunto
7MB/s per trasferire in rete un file di grosse dimensioni indica un
problema di rete, non del disco.

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-16 12:54:35 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
7MB/s per trasferire in rete un file di grosse dimensioni indica un
problema di rete, non del disco.
Ciao ... Dino
forse sbaglio il test magari.
Oggi riprovo da un client a trasferire un file grosso da 2-3GB su una
cartella di rete mappata.
ginopilotino
2015-01-16 13:07:31 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
7MB/s per trasferire in rete un file di grosse dimensioni indica un
problema di rete, non del disco.
Ciao ... Dino
forse sbaglio il test magari.
Oggi riprovo da un client a trasferire un file grosso da 2-3GB su una
cartella di rete mappata.
Rileggendoti ho visto che parlavi anche di prestazioni piu' elevate.
2fast suggeriva che potesse essere un problema di accesso contemporaneo
al disco. Fai questo test quando sei sicuro che nessun altro sta
accedendo al server e che non stia facendo altro.

Ciao ... Dino
Bruno
2015-01-16 19:02:57 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Post by jannis
Post by Lorenz
Tagliamo corto...che configurazione ha il server...RAM e CPU in primis.
8GB Ram
HD WD RED 1TB
Post by Lorenz
Probabilmente nello storage...
appunto
7MB/s per trasferire in rete un file di grosse dimensioni indica un
problema di rete, non del disco.
Ciao ... Dino
Quoto.
Io ho appena aggiornato il mio "server" con un I3 da 3,4g.
Ho 4 gb di ram, 2 dischi WD red da 1 tera in raid 1 e il disco
principale da 250 giga.
Scheda Gigabit (rete certificata in categoria 5E), backup esterno su
disco usb 3.0 da 2 tera.
Trasferimento dei files di backup a una media di 90Mega al secondo
(parte a 125 e poi scende a 90)
Già con una rete a 100Mbps il trasferimento era di circa 12 mega al secondo.
--
--
Saluti
Bruno
jannis
2015-01-16 19:07:00 UTC
Permalink
Post by Bruno
Quoto.
Io ho appena aggiornato il mio "server" con un I3 da 3,4g.
Ho 4 gb di ram, 2 dischi WD red da 1 tera in raid 1 e il disco
principale da 250 giga.
Scheda Gigabit (rete certificata in categoria 5E), backup esterno su
disco usb 3.0 da 2 tera.
Trasferimento dei files di backup a una media di 90Mega al secondo
(parte a 125 e poi scende a 90)
Già con una rete a 100Mbps il trasferimento era di circa 12 mega al secondo.
cioè il backup lo fai via USB3.0? perché sto pensando di dotare il
server di scheda interna USB3.0 e mettere anch'io il secondo backup su
un disco esterno sempre 3.0. A detta del negozio non guadagnerei un
cazzo rispetto all'USB2.0 di adesso. Mah io ho ordinato i pezzi lo stesso.
Bruno
2015-01-16 19:15:58 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Bruno
Quoto.
Io ho appena aggiornato il mio "server" con un I3 da 3,4g.
Ho 4 gb di ram, 2 dischi WD red da 1 tera in raid 1 e il disco
principale da 250 giga.
Scheda Gigabit (rete certificata in categoria 5E), backup esterno su
disco usb 3.0 da 2 tera.
Trasferimento dei files di backup a una media di 90Mega al secondo
(parte a 125 e poi scende a 90)
Già con una rete a 100Mbps il trasferimento era di circa 12 mega al secondo.
cioè il backup lo fai via USB3.0? perché sto pensando di dotare il
server di scheda interna USB3.0 e mettere anch'io il secondo backup su
un disco esterno sempre 3.0. A detta del negozio non guadagnerei un
cazzo rispetto all'USB2.0 di adesso. Mah io ho ordinato i pezzi lo stesso.
ti dico solo che ogni 6 ore i due dischi in raid 1 vengono "copiati"
sull'usb estgerno (comando cp di linux)
Prima con usb 2.0 la scrittura era il linea con le caratteristiche
(circa 40 mega al secondo)
Con il nuovo disco usb 3.0 e, ovviamente, cavo usb 3.0 e relativa porta
sulla mb, il test mi sposta circa 180 mega al secondo (e visto che
quando l'ho installato ho rifatto il backup completo del raid interno
sull'esterno ha fatto il tutto in poco piu' di 35 minuti, 330 giga di dati).
Il vantaggio è decisamente notevole.
Da notare che alla prima connessione i risultati non erano in linea con
quello che mi aspettavo.
Controllando poi dal programma interno di centos mi sono accorto di
averlo collegato su una porta usb 2.0 invece del 3.0.
Una volta collegato lla porta giusta il trasferimento è "decollato"
--
--
Saluti
Bruno
ginopilotino
2015-01-19 08:21:22 UTC
Permalink
Post by Bruno
Post by jannis
Post by Bruno
Quoto.
Io ho appena aggiornato il mio "server" con un I3 da 3,4g.
Ho 4 gb di ram, 2 dischi WD red da 1 tera in raid 1 e il disco
principale da 250 giga.
Scheda Gigabit (rete certificata in categoria 5E), backup esterno su
disco usb 3.0 da 2 tera.
Trasferimento dei files di backup a una media di 90Mega al secondo
(parte a 125 e poi scende a 90)
Già con una rete a 100Mbps il trasferimento era di circa 12 mega al secondo.
cioè il backup lo fai via USB3.0? perché sto pensando di dotare il
server di scheda interna USB3.0 e mettere anch'io il secondo backup su
un disco esterno sempre 3.0. A detta del negozio non guadagnerei un
cazzo rispetto all'USB2.0 di adesso. Mah io ho ordinato i pezzi lo stesso.
ti dico solo che ogni 6 ore i due dischi in raid 1 vengono "copiati"
sull'usb estgerno (comando cp di linux)
Prima con usb 2.0 la scrittura era il linea con le caratteristiche
(circa 40 mega al secondo)
Con il nuovo disco usb 3.0 e, ovviamente, cavo usb 3.0 e relativa porta
sulla mb, il test mi sposta circa 180 mega al secondo (e visto che
quando l'ho installato ho rifatto il backup completo del raid interno
sull'esterno ha fatto il tutto in poco piu' di 35 minuti, 330 giga di dati).
Il vantaggio è decisamente notevole.
Da notare che alla prima connessione i risultati non erano in linea con
quello che mi aspettavo.
Controllando poi dal programma interno di centos mi sono accorto di
averlo collegato su una porta usb 2.0 invece del 3.0.
Una volta collegato lla porta giusta il trasferimento è "decollato"
Attenzione, se il backup e' incrementale o differenziale, i tempi per
copiare le differenze che ci sono dopo 6 ore, su un totale di 200-250gb,
sono risibili, roba al limite di qualche minuto.

Ciao ... Dino
2fast
2015-01-16 08:49:37 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Lorenz
Tagliamo corto...che configurazione ha il server...RAM e CPU in primis.
8GB Ram
HD WD RED 1TB
innanzitutto e' sconsigliato l'uso di dischi da 5400RPM ,
che vanno bene per archiviazione con operazioni sequenziali
e/o con pochi utenti simultaneamente, ma sono
poco indicati per database e/o molti utenti

altro aspetto e' quello di usare unita' distinte
per sistema operativo e dati, in modo da migliorare
prestazioni, affidabilita' generale e gestione backup/recovery

concordo con ginopilotino, sia sul RAID-1 che
sulle prestazioni scadenti che hai indicato
(7MB/s sono pochissimi, esegui e posta dei bench,

in ambito aziendale, dove non si puo' fare a meno della
continuita', e' obbligatorio avere ridondanza, quindi
almeno RAID-1 da implementare sia sull'OS che sui dati


tornando alla domanda iniziale, la scelta
di un SSD consumer piuttosto che enterprise
va fatta in base all'utilizzo e non solo alla
capacita' necessaria, 220GB dicono poco o niente,
conta invece la quantita' di scritture casuali e continuative

come modelli concordo con Lorenz, direi Intel 730
o Samsung 850 Pro


le soluzioni sono diverse, dipende dal budget a disposizione,
dal livello di affidabilita'/ridondanza che si vuole ottenere,
e dalle prestazioni richieste

l'ideale sarebbe utilizzare quattro SSD , anche di tipo
consumer (ma top di gamma), in doppia configurazione
RAID-1, la prima coppia 128/256GB per OS ed
applicazioni (forse anche DB), la seconda da 256/512GB
per tutti gli altri dati

volendo puoi differenziare anche gli SSD,
esempio due Samsung 850 Pro da 128GB,
e due Crucial MX100/M550 da 512GB
(o prossimi MX200)

come soluzione alternativa e piu' economica,
puoi pensare ad una configurazione mista SSD+HDD ,
esempio 128GB per OS, applicazioni e DB ,
ed HDD da 1TB per il resto dei dati

ripeto, il RAID-1 e' il minimo, ma se inizialmente
vuoi farne a meno, dovrebbe essere possibile
effettuare la migrazione in un secondo momento,
controlla sul manuale del sw di gestione del server
e del controller RAID


per iniziare a fare delle prove puoi partire
aggiungendo un singolo SSD da 128GB
su cui cloni OS, applicazioni e DB ,
lasciando tutto il resto sul disco da 1TB

in questo modo suddividi il carico di lavoro
ed ottieni gia' un buon miglioramento delle
prestazioni (soprattutto lato DB)

in seguito, se le prestazioni dovessero essere
insoddisfacenti, puoi sostituire l'hard disk con
un secondo SSD da 256/512GB


ciao
luca
ginopilotino
2015-01-16 09:01:35 UTC
Permalink
Post by 2fast
per iniziare a fare delle prove puoi partire
aggiungendo un singolo SSD da 128GB
su cui cloni OS, applicazioni e DB ,
lasciando tutto il resto sul disco da 1TB
E' quello che ho fatto io in uno scenario simile al suo. Ma non e'
cambiato gran che, le prestazioni sono rimaste le stesse, cmq piu' che
soddisfacenti. Come dicevo prima, in molti scenari simili al suo,
nell'uso reale, non si riesce neanche a distinguere tra gigabit e 100mbit.
Post by 2fast
in questo modo suddividi il carico di lavoro
ed ottieni gia' un buon miglioramento delle
prestazioni (soprattutto lato DB)
in seguito, se le prestazioni dovessero essere
insoddisfacenti, puoi sostituire l'hard disk con
un secondo SSD da 256/512GB
Onestamente continuo a dubitare abbia bisogno di questo tipo di
soluzione. Ha sicuramente qualche problema da qualche altra parte, lato
rete.

Ciao ... Dino
2fast
2015-01-16 09:19:13 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Post by 2fast
per iniziare a fare delle prove puoi partire
aggiungendo un singolo SSD da 128GB
su cui cloni OS, applicazioni e DB ,
lasciando tutto il resto sul disco da 1TB
E' quello che ho fatto io in uno scenario simile al suo. Ma non e'
cambiato gran che, le prestazioni sono rimaste le stesse, cmq piu'
che soddisfacenti. Come dicevo prima, in molti scenari simili al
suo, nell'uso reale, non si riesce neanche a distinguere tra
gigabit e 100mbit.
ma non e' una questione di trasferimenti sequenziali
perche' ottiene 40-60MB/s in tali circostanze
(discreti per una gigabit, considerando la sua configurazione)

mentre i 7MB/s possono dipendere da accessi casuali
simultanei, esempio OS, applicazioni, servizi
e soprattutto DB, che rallentano tutti gli altri accessi
(compreso quelli sequenziali)

un Red da 1TB ha un tempo d'accesso medio di 15-20ms ,
appena sufficienti per un singolo utente, figuriamoci
per 2,3,5 o 10

l'uso di SSD anche per i dati gli permetterebbe
di fare cio' che vuole, anche mappare l'intera
cartella user (anche se personalmente lo sconsiglio)


evidentemente non hai ottenuto grossi benefici
perche' la tua configurazione era diversa,
sia per tipo di dati che per numero di client

ciao
luca
ginopilotino
2015-01-16 09:28:04 UTC
Permalink
Post by 2fast
Post by ginopilotino
Post by 2fast
per iniziare a fare delle prove puoi partire
aggiungendo un singolo SSD da 128GB
su cui cloni OS, applicazioni e DB ,
lasciando tutto il resto sul disco da 1TB
E' quello che ho fatto io in uno scenario simile al suo. Ma non e'
cambiato gran che, le prestazioni sono rimaste le stesse, cmq piu'
che soddisfacenti. Come dicevo prima, in molti scenari simili al
suo, nell'uso reale, non si riesce neanche a distinguere tra
gigabit e 100mbit.
ma non e' una questione di trasferimenti sequenziali
perche' ottiene 40-60MB/s in tali circostanze
(discreti per una gigabit, considerando la sua configurazione)
mentre i 7MB/s possono dipendere da accessi casuali
simultanei, esempio OS, applicazioni, servizi
e soprattutto DB, che rallentano tutti gli altri accessi
(compreso quelli sequenziali)
Certo, puo' essere, ma sta cosa va indagata e non ci vuole molto a
capire se e' quello il problema.
Post by 2fast
un Red da 1TB ha un tempo d'accesso medio di 15-20ms ,
appena sufficienti per un singolo utente, figuriamoci
per 2,3,5 o 10
Dipende pero' dall'uso. Con file office, che e' l'uso principale, non
cambia nulla. Anche con file raster o vettoriali di qualche decina di
MB. Il db poi e' da valutare di che entita' stiamo parlando. Dalla mole
dei dati sul server, potrebbe essere tranquillamente un db ridicolo di
poche decine di MB, e anche qui sarebbe ininfluente.
Post by 2fast
l'uso di SSD anche per i dati gli permetterebbe
di fare cio' che vuole, anche mappare l'intera
cartella user (anche se personalmente lo sconsiglio)
evidentemente non hai ottenuto grossi benefici
perche' la tua configurazione era diversa,
sia per tipo di dati che per numero di client
Ancora non e' che si e' capito bene di che stiamo parlando. Os quale?
Quanti client? Pesantezza del db? Quanti ci accedono contemporaneamente?
Oltretutto mi pare di aver capito che non ha problemi di prestazioni.

Ciao ... Dino
2fast
2015-01-16 09:43:57 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Dipende pero' dall'uso. Con file office, che e' l'uso principale,
non cambia nulla. Anche con file raster o vettoriali di qualche
decina di MB. Il db poi e' da valutare di che entita' stiamo
parlando. Dalla mole dei dati sul server, potrebbe essere
tranquillamente un db ridicolo di poche decine di MB, e anche qui
sarebbe ininfluente.
certo che occorre indagare, sono d'accordo anch'io
nell'effettuare dei bench preliminari prima
di adeguare lo storage (che reputo gia' insufficiente di suo),
ed anche sull'avere piu' informazioni sul lavoro tipo
del server e dei client

ma ipotizzando una piccola azienda,, con 1-2 client
per il DB e 1-2 client per i piccoli file, e' ovvio che ne
risente anche il trasferimento sequenziale,
mentre con un SSD non succederebbe
grazie al tempo d'accesso centinaia di volte inferiore
(circa 0,1ms)

in ogni caso e' sbagliato usare un solo disco da 5400RPM
per OS server, applicazioni, servizi, DB e dati , per questo
ho suggerito di iniziare con il suddividere il carico
aggiungendo un singolo SSD , e' lo stesso suggerimento
che avrei dato 5-10 anni (hard disk 7200RPM di piccolo taglio)



ciao
luca
jannis
2015-01-16 13:00:53 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Certo, puo' essere, ma sta cosa va indagata e non ci vuole molto a
capire se e' quello il problema.
ma che test potrei fare?
Post by ginopilotino
Ancora non e' che si e' capito bene di che stiamo parlando. Os quale?
Quanti client? Pesantezza del db? Quanti ci accedono contemporaneamente?
Oltretutto mi pare di aver capito che non ha problemi di prestazioni.
Ciao ... Dino
server 2008R2
client tutti win 7 pro 64 bit
i client sono 4-5.
Gli accessi contemporanei sono solitamente 2/3
I db in access pesano al massimo 2MB
il db in sql non saprei ma l'intero gestionale occupa 20GB al massimo
ginopilotino
2015-01-16 13:05:55 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Certo, puo' essere, ma sta cosa va indagata e non ci vuole molto a
capire se e' quello il problema.
ma che test potrei fare?
Tieni aperto il taskmanager mentre si utilizza il gestionale. Vedi che
succede quando si mette a "pensare". Sul server monitora l'utilizzo del
disco.
Post by jannis
Post by ginopilotino
Ancora non e' che si e' capito bene di che stiamo parlando. Os quale?
Quanti client? Pesantezza del db? Quanti ci accedono contemporaneamente?
Oltretutto mi pare di aver capito che non ha problemi di prestazioni.
Ciao ... Dino
server 2008R2
client tutti win 7 pro 64 bit
i client sono 4-5.
Gli accessi contemporanei sono solitamente 2/3
I db in access pesano al massimo 2MB
Fin qui carico ridicolo che gestirebbe senza problemi anche un nas entry
level.
Post by jannis
il db in sql non saprei ma l'intero gestionale occupa 20GB al massimo
Questo e' l'unico aspetta da considerare. Ripeto, ci sono problemi
prestazionali? Cioe' c'e' un problema da risolvere o no?

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-16 13:15:00 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Questo e' l'unico aspetta da considerare. Ripeto, ci sono problemi
prestazionali? Cioe' c'e' un problema da risolvere o no?
Ciao ... Dino
dal mio punto di vista no. Ti dico il tecnico del gestionale si è solo
lamentato che la rotellina gira (per 4-5s) prima di aprire
l'interfaccia. Per me è una cagata. Perché poi le operazioni di
fatturazione, stampa, etc etc sono veloci e l'impiegata non si lamenta.
ginopilotino
2015-01-16 15:05:08 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Questo e' l'unico aspetta da considerare. Ripeto, ci sono problemi
prestazionali? Cioe' c'e' un problema da risolvere o no?
Ciao ... Dino
dal mio punto di vista no. Ti dico il tecnico del gestionale si è solo
lamentato che la rotellina gira (per 4-5s) prima di aprire
l'interfaccia. Per me è una cagata. Perché poi le operazioni di
fatturazione, stampa, etc etc sono veloci e l'impiegata non si lamenta.
Vediamo di capire un attimo come funziona sto gestionale. E' un software
locale che accede al db in rete? Che hw ha il client?

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-16 18:31:09 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Vediamo di capire un attimo come funziona sto gestionale. E' un software
locale che accede al db in rete? Che hw ha il client?
Ciao ... Dino
praticamente si...è un software sul server che però usa anche delle
librerie in locale.
Il client è un Penitum dualcore con 4GB di ram e hd SSD.
Lorenz
2015-01-16 18:38:40 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Vediamo di capire un attimo come funziona sto gestionale. E' un software
locale che accede al db in rete? Che hw ha il client?
Ciao ... Dino
praticamente si...è un software sul server che però usa anche delle
librerie in locale.
Il client è un Penitum dualcore con 4GB di ram e hd SSD.
Era meglio fare l'opposto...ovvero SSD sul server e HD sui client :D
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
ginopilotino
2015-01-16 18:44:40 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Post by ginopilotino
Vediamo di capire un attimo come funziona sto gestionale. E' un software
locale che accede al db in rete? Che hw ha il client?
Ciao ... Dino
praticamente si...� un software sul server che per� usa anche delle
librerie in locale.
Il client � un Penitum dualcore con 4GB di ram e hd SSD.
Era meglio fare l'opposto...ovvero SSD sul server e HD sui client :D
umm no, non sono assolutamente d'accordo. Decisamente meglio avere gli
ssd sui client. E' tutto un altro lavorare.

Ciao ,... Dino
Lorenz
2015-01-16 18:49:30 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Post by ginopilotino
Vediamo di capire un attimo come funziona sto gestionale. E' un software
locale che accede al db in rete? Che hw ha il client?
Ciao ... Dino
praticamente si...? un software sul server che per? usa anche delle
librerie in locale.
Il client ? un Penitum dualcore con 4GB di ram e hd SSD.
Era meglio fare l'opposto...ovvero SSD sul server e HD sui client :D
umm no, non sono assolutamente d'accordo. Decisamente meglio avere gli
ssd sui client. E' tutto un altro lavorare.
Lo dici a me? Io l'SSD lo installerei a prescindere su qualsiasi
configurazione, figurati...il mio intervento era
ironico.
Cioe' hanno speso soldi per mettere gli SSD sui client e poi mi
vanno a lesinare sotto questo aspetto proprio sul server?
Maddai.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-16 19:04:06 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Lo dici a me? Io l'SSD lo installerei a prescindere su qualsiasi
configurazione, figurati...il mio intervento era
ironico.
anch'io metterei SSD ovunque!
Post by Lorenz
Cioe' hanno speso soldi per mettere gli SSD sui client e poi mi
vanno a lesinare sotto questo aspetto proprio sul server?
Maddai.
sul server come ti dicevo è stato preso il WD Red perché ne avevamo uno
in più e perché pensavamo fosse buono anche per il server visto che è la
versione per NAS. Poi ci siamo accorti che per uso server non è un gran
disco.
ginopilotino
2015-01-16 18:43:35 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Vediamo di capire un attimo come funziona sto gestionale. E' un software
locale che accede al db in rete? Che hw ha il client?
Ciao ... Dino
praticamente si...è un software sul server che però usa anche delle
librerie in locale.
Il client è un Penitum dualcore con 4GB di ram e hd SSD.
Quindi na roba E2xxx-E6xxx. Non dovrebbe essere un problema del client.
Sempre se di problema si tratta. Boh, onestamente non so dirti. Certo
che 5-6 secondi per caricamento e accesso al db non mi sembrano tanti in
assoluto. Se poi tutto file liscio senza problemi, direi che per
risparmiare qualche secondo al giorno, non vale la pena neanche pensarci.

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-16 19:02:40 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Quindi na roba E2xxx-E6xxx. Non dovrebbe essere un problema del client.
Sempre se di problema si tratta. Boh, onestamente non so dirti. Certo
che 5-6 secondi per caricamento e accesso al db non mi sembrano tanti in
assoluto. Se poi tutto file liscio senza problemi, direi che per
risparmiare qualche secondo al giorno, non vale la pena neanche pensarci.
no il client non è male tenuto conto la configurazione potenziata.
Come ribadisco è una percezione del tecnico esterno del gestionale. Per
me è una cagata. L'altro gestionale che è su access ed è con un altra
ditta si apre istantaneo. Questo giusto quei 4-5s all'inizio poi fila mi
par sempre liscio. Poi dovrei indagare meglio con le impiegate.
Lorenz
2015-01-16 09:23:47 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Post by 2fast
per iniziare a fare delle prove puoi partire
aggiungendo un singolo SSD da 128GB
su cui cloni OS, applicazioni e DB ,
lasciando tutto il resto sul disco da 1TB
E' quello che ho fatto io in uno scenario simile al suo. Ma non e'
cambiato gran che, le prestazioni sono rimaste le stesse, cmq piu' che
soddisfacenti. Come dicevo prima, in molti scenari simili al suo,
nell'uso reale, non si riesce neanche a distinguere tra gigabit e 100mbit.
Post by 2fast
in questo modo suddividi il carico di lavoro
ed ottieni gia' un buon miglioramento delle
prestazioni (soprattutto lato DB)
in seguito, se le prestazioni dovessero essere
insoddisfacenti, puoi sostituire l'hard disk con
un secondo SSD da 256/512GB
Onestamente continuo a dubitare abbia bisogno di questo tipo di
soluzione. Ha sicuramente qualche problema da qualche altra parte, lato
rete.
Questo e' da vedere...non vedo che problemi possano esserci se il
tutto e' stato fatto con un minimo di criterio.
La rete che ha poi non e' certo complessa. Inoltre come ha detto
2fast i WD RED sono poco adatti per essere utilizzati in tali
contesti.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
ginopilotino
2015-01-16 09:35:08 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Post by ginopilotino
Post by 2fast
per iniziare a fare delle prove puoi partire
aggiungendo un singolo SSD da 128GB
su cui cloni OS, applicazioni e DB ,
lasciando tutto il resto sul disco da 1TB
E' quello che ho fatto io in uno scenario simile al suo. Ma non e'
cambiato gran che, le prestazioni sono rimaste le stesse, cmq piu' che
soddisfacenti. Come dicevo prima, in molti scenari simili al suo,
nell'uso reale, non si riesce neanche a distinguere tra gigabit e 100mbit.
Post by 2fast
in questo modo suddividi il carico di lavoro
ed ottieni gia' un buon miglioramento delle
prestazioni (soprattutto lato DB)
in seguito, se le prestazioni dovessero essere
insoddisfacenti, puoi sostituire l'hard disk con
un secondo SSD da 256/512GB
Onestamente continuo a dubitare abbia bisogno di questo tipo di
soluzione. Ha sicuramente qualche problema da qualche altra parte, lato
rete.
Questo e' da vedere...non vedo che problemi possano esserci se il
tutto e' stato fatto con un minimo di criterio.
La rete che ha poi non e' certo complessa. Inoltre come ha detto
2fast i WD RED sono poco adatti per essere utilizzati in tali
contesti.
Mah, io con dischi a 5400rpm mi sono trovato benissimo in file server ti
quel tipo. Bisogna guardare l'utilizzo reale. Accessi contemporanei
quando i file da gestire sono piccoli, ce ne sono di rado e non
influenzano significativamente le prestazioni. Se devo aprire un file da
10MB, che ci metta 1 secondo o una frazione di secondo, non cambia
niente. Che poi a qual secondo ne devi aggiungere altri 2-3 per ragioni
legate all'elaborazione e la differenza si annulla completamente. Ma
anche con 100MB parliamo di differenze misurabili ma difficilmente
percepibili.

Ciao ... Dino
2fast
2015-01-16 09:48:59 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Mah, io con dischi a 5400rpm mi sono trovato benissimo in file
server ti quel tipo.
ho decine di hard disk 5400RPM (WD Green e Red)
e posso assicurarti che durante grossi trasferimenti
sequenziali (diversi GB), diventa quasi impossibile
utilizzarli per altro
Post by ginopilotino
Bisogna guardare l'utilizzo reale. Accessi
contemporanei quando i file da gestire sono piccoli, ce ne sono di
rado e non influenzano significativamente le prestazioni. Se devo
aprire un file da 10MB, che ci metta 1 secondo o una frazione di
secondo, non cambia niente. Che poi a qual secondo ne devi
aggiungere altri 2-3 per ragioni legate all'elaborazione e la
differenza si annulla completamente. Ma anche con 100MB parliamo di
differenze misurabili ma difficilmente percepibili.
su questo sono d'accordo, ma evidentemente
il suo utilizzo e' piu' impegnativo di quanto abbiamo
immaginato, altrimenti non avrebbe fatto queste domande

ciao
luca
ginopilotino
2015-01-16 10:08:15 UTC
Permalink
Post by 2fast
su questo sono d'accordo, ma evidentemente
il suo utilizzo e' piu' impegnativo di quanto abbiamo
immaginato, altrimenti non avrebbe fatto queste domande
A me invece e' parso di capire che le ragioni di tutto cio' discendano
unicamente dalle parole del tecnico: "Secondo però il tecnico del
gestionale le prestazioni di accesso al server sono un po' limitate.".
Non ho letto da nessuna parte "e' lento quando facciamo questo o
quest'altro".
Per esperienza diretta in quel contesto riuscire a percepire
rallentamenti di rete anche con configurazioni piu' modeste e' davvero
difficile. Non e' che stanno li a copiare file da qualche giga da una
parte all'altra.
Insomma, se momenti di rallentamento ci sono, SE CI SONO, bisogna capire
a cosa sono legati. Se il problema e' "quando apro il gestionale la
rotellina ogni tanto gira per qualche secondo", basta anche solo aprire
un attimo il taskmanager e vedere se c'e' un grosso carico sulla cpu o
sulla rete, per esempio. Se nessuno dei due la colpa e' del server. Che
poi cmq onestamente mi pare un non problema.
Al limite farei il cambio dell'ssd per l'os, soprattutto per ragioni di
comodita' (immagine del disco di backup) ma non mi spingerei oltre,
visto che non mi pare ci siano problemi concreti.

Ciao ... Dino
2fast
2015-01-16 10:31:24 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Al limite farei il cambio dell'ssd per l'os, soprattutto per
ragioni di comodita' (immagine del disco di backup) ma non mi
spingerei oltre, visto che non mi pare ci siano problemi concreti.
scusa, ma l'hai letto il mio post iniziale ? (intendo integralmente)

sul RAID-1 siamo d'accordo, sul disco separato siamo d'accordo,
sull'indagare siamo d'accordo (bench), ma secondo te
deve lasciare tutto cosi' ?

il fatto che l'amministratore di sistema (e/o tecnico)
abbia detto di migliorare lo storage, non deve essere
trascurato, evidentemente ha ritenuto corretto dare
questa informazione in base alle sue prove
o esperienza personale (a meno che non sia in malafede)


ciao
luca
ginopilotino
2015-01-16 11:06:56 UTC
Permalink
Post by 2fast
Post by ginopilotino
Al limite farei il cambio dell'ssd per l'os, soprattutto per
ragioni di comodita' (immagine del disco di backup) ma non mi
spingerei oltre, visto che non mi pare ci siano problemi concreti.
scusa, ma l'hai letto il mio post iniziale ? (intendo integralmente)
sul RAID-1 siamo d'accordo, sul disco separato siamo d'accordo,
sull'indagare siamo d'accordo (bench), ma secondo te
deve lasciare tutto cosi' ?
il fatto che l'amministratore di sistema (e/o tecnico)
abbia detto di migliorare lo storage, non deve essere
trascurato, evidentemente ha ritenuto corretto dare
questa informazione in base alle sue prove
o esperienza personale (a meno che non sia in malafede)
Certo che ho letto. Forse sopravvaluti i "tecnici". Se problemi non ce
ne sono, non vedo perche' fasciarsi la testa. Piuttosto farei come
dicevo su. E magari metterei il raid1. Cercare problemi da risolvere che
non ci sono, solo per delle parole magari buttate li, non mi sembra sensato.

Ciao ... Dino
2fast
2015-01-16 11:34:51 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Certo che ho letto. Forse sopravvaluti i "tecnici". Se problemi non
ce ne sono, non vedo perche' fasciarsi la testa.
ma non andrebbero neanche sottovalutarli,
dopotutto stiamo parlando di un singolo disco
(WD Red 1TB 5400RPM) , direi che per un server
e' davvero il minimo sindacale..
Post by ginopilotino
Piuttosto farei come
dicevo su. E magari metterei il raid1.
quindi due SSD in RAID-1 per l'OS (e DB)
e due hard disk in RAID-1 per i dati ,
che e' quanto ho suggerito come
alternativa "economica"
(meno di 250E+IVA , 1 disco ce l'ha gia')


secondo me stiamo dicendo le stesse cose,
forse in modo diverso e per ragioni diverse,
ma concordando sulle conclusioni

ciao
luca
ginopilotino
2015-01-16 11:46:49 UTC
Permalink
Post by 2fast
Post by ginopilotino
Certo che ho letto. Forse sopravvaluti i "tecnici". Se problemi non
ce ne sono, non vedo perche' fasciarsi la testa.
ma non andrebbero neanche sottovalutarli,
dopotutto stiamo parlando di un singolo disco
(WD Red 1TB 5400RPM) , direi che per un server
e' davvero il minimo sindacale..
Post by ginopilotino
Piuttosto farei come
dicevo su. E magari metterei il raid1.
quindi due SSD in RAID-1 per l'OS (e DB)
e due hard disk in RAID-1 per i dati ,
che e' quanto ho suggerito come
alternativa "economica"
(meno di 250E+IVA , 1 disco ce l'ha gia')
secondo me stiamo dicendo le stesse cose,
forse in modo diverso e per ragioni diverse,
ma concordando sulle conclusioni
Si, certo. Quello che ancora non mi convince sono le ragioni di questo
upgrade. Se, come dice lui, non ha problemi di prestazioni, perche'
cambiare quello che funziona?

Ciao ... Dino
2fast
2015-01-16 12:02:53 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Si, certo. Quello che ancora non mi convince sono le ragioni di
questo upgrade. Se, come dice lui, non ha problemi di prestazioni,
perche' cambiare quello che funziona?
perche' glie l'ha consigliato il tecnico
(noi abbiamo poche info a riguardo)

ma anche se non dovesse migliorare notevolmente
le prestazioni (per le quali e' responsabile il tecnico),
almeno avrebbe un sistema di archiviazione
piu' ordinato (OS+dati) e ridondante (RAID-1)

secondo me e' meglio aspettare ulteriori
delucidazione da parte dell'OP ,
che continuare a discutere su ipotesi/supposizioni

ciao
luca
jannis
2015-01-16 13:10:16 UTC
Permalink
Post by 2fast
ma non andrebbero neanche sottovalutarli,
dopotutto stiamo parlando di un singolo disco
(WD Red 1TB 5400RPM) , direi che per un server
e' davvero il minimo sindacale..
potrei sempre sostituirlo con un WD Re che è un signor disco enterprise.
Post by 2fast
quindi due SSD in RAID-1 per l'OS (e DB)
e due hard disk in RAID-1 per i dati ,
che e' quanto ho suggerito come
alternativa "economica"
(meno di 250E+IVA , 1 disco ce l'ha gia')
secondo me stiamo dicendo le stesse cose,
forse in modo diverso e per ragioni diverse,
ma concordando sulle conclusioni
il problema è reinstallare tutto. E' una rogna. Per il gestionale
dobbiamo chiamare la software house, per l'altro db lo stesso. Insomma è
un po' un macello. A meno che non prenda il sistema così com'è e lo
cloni su un nuovo disco cancellando la partizione di dati. Poi la
partizione di dati la sposto sull'altro disco.
jannis
2015-01-16 13:07:17 UTC
Permalink
Post by 2fast
il fatto che l'amministratore di sistema (e/o tecnico)
abbia detto di migliorare lo storage, non deve essere
trascurato, evidentemente ha ritenuto corretto dare
questa informazione in base alle sue prove
o esperienza personale (a meno che non sia in malafede)
alt non l'ha detto l'amministratore di rete ma un tecnico del gestionale
esterno. Noi qui all'interno non abbiamo problemi particolari. Vogliamo
migliorare ma non perché non funzioni nulla!
2fast
2015-01-16 13:34:59 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by 2fast
il fatto che l'amministratore di sistema (e/o tecnico)
abbia detto di migliorare lo storage, non deve essere
trascurato, evidentemente ha ritenuto corretto dare
questa informazione in base alle sue prove
o esperienza personale (a meno che non sia in malafede)
alt non l'ha detto l'amministratore di rete ma un tecnico del
gestionale esterno. Noi qui all'interno non abbiamo problemi
particolari. Vogliamo migliorare ma non perché non funzioni nulla!
beh, qualcuno l'ha detto, non tu e neanche io (aheh)

se ritieni di dover aggiornare perche' ci sono problemi,puoi seguire le
indicazioni che sono state gia' date,
altrimenti lascia tutto cosi' o al massimo implementa
un RAID-1 (aggiungendo un disco identico)
per aumentare l'affidabilita' complessiva del server

cerca le informazioni sul manuale del server
o del controller dischi, se non hai dimestichezza
con operazioni di clonazione e/o migrazione,
rivolgiti ad un tecnico hardware


ciao
luca
Lorenz
2015-01-16 13:53:54 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by 2fast
il fatto che l'amministratore di sistema (e/o tecnico)
abbia detto di migliorare lo storage, non deve essere
trascurato, evidentemente ha ritenuto corretto dare
questa informazione in base alle sue prove
o esperienza personale (a meno che non sia in malafede)
alt non l'ha detto l'amministratore di rete ma un tecnico del gestionale
esterno. Noi qui all'interno non abbiamo problemi particolari. Vogliamo
migliorare ma non perché non funzioni nulla!
Ci mancherebbe altro che non funzioni nulla...il punto e' che se
vuoi avere prestazioni migliori allora l'unico settore da
verificare rimane a mio avviso quello dello storage.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-16 13:06:12 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
A me invece e' parso di capire che le ragioni di tutto cio' discendano
unicamente dalle parole del tecnico: "Secondo però il tecnico del
gestionale le prestazioni di accesso al server sono un po' limitate.".
Non ho letto da nessuna parte "e' lento quando facciamo questo o
quest'altro".
infatti è una cosa detta da un esterno. Non ho detto che la ditta che
gestisce il software commerciale vende anche server...
Post by ginopilotino
Per esperienza diretta in quel contesto riuscire a percepire
rallentamenti di rete anche con configurazioni piu' modeste e' davvero
difficile. Non e' che stanno li a copiare file da qualche giga da una
parte all'altra.
appunto non abbiamo bisogno di copiare file di GB. Succede al massimo
che qualche volta io debba spostare delle cartelle di foto o video ma
succede al massimo una volta o due al mese.
Post by ginopilotino
Insomma, se momenti di rallentamento ci sono, SE CI SONO, bisogna capire
a cosa sono legati. Se il problema e' "quando apro il gestionale la
rotellina ogni tanto gira per qualche secondo", basta anche solo aprire
un attimo il taskmanager e vedere se c'e' un grosso carico sulla cpu o
sulla rete, per esempio. Se nessuno dei due la colpa e' del server. Che
poi cmq onestamente mi pare un non problema.
poi c'è da dire che l'impiegata spesso si spiega male.
per lei non funziona niente può essere che ha lanciato una stampa, era
finita la carta e la stampante non ha stampato. "Ah qui non funziona
nulla il pc è rotto!"
Post by ginopilotino
Al limite farei il cambio dell'ssd per l'os, soprattutto per ragioni di
comodita' (immagine del disco di backup) ma non mi spingerei oltre,
visto che non mi pare ci siano problemi concreti.
quello della comodità è una gran cosa.
Lorenz
2015-01-16 10:15:14 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Post by ginopilotino
Post by 2fast
per iniziare a fare delle prove puoi partire
aggiungendo un singolo SSD da 128GB
su cui cloni OS, applicazioni e DB ,
lasciando tutto il resto sul disco da 1TB
E' quello che ho fatto io in uno scenario simile al suo. Ma non e'
cambiato gran che, le prestazioni sono rimaste le stesse, cmq piu' che
soddisfacenti. Come dicevo prima, in molti scenari simili al suo,
nell'uso reale, non si riesce neanche a distinguere tra gigabit e 100mbit.
Post by 2fast
in questo modo suddividi il carico di lavoro
ed ottieni gia' un buon miglioramento delle
prestazioni (soprattutto lato DB)
in seguito, se le prestazioni dovessero essere
insoddisfacenti, puoi sostituire l'hard disk con
un secondo SSD da 256/512GB
Onestamente continuo a dubitare abbia bisogno di questo tipo di
soluzione. Ha sicuramente qualche problema da qualche altra parte, lato
rete.
Questo e' da vedere...non vedo che problemi possano esserci se il
tutto e' stato fatto con un minimo di criterio.
La rete che ha poi non e' certo complessa. Inoltre come ha detto
2fast i WD RED sono poco adatti per essere utilizzati in tali
contesti.
Mah, io con dischi a 5400rpm mi sono trovato benissimo in file server ti
quel tipo. Bisogna guardare l'utilizzo reale. Accessi contemporanei
quando i file da gestire sono piccoli, ce ne sono di rado e non
influenzano significativamente le prestazioni.
Conosco contesti simili (usavano pure li dischi da 5400rpm tra
l'altro) in cui invece hanno risolto i loro problemi di lentezza
proprio passando alle unita' SSD...il mondo e' bello perche'
vario.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
ginopilotino
2015-01-16 10:26:47 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Conosco contesti simili (usavano pure li dischi da 5400rpm tra
l'altro) in cui invece hanno risolto i loro problemi di lentezza
proprio passando alle unita' SSD...il mondo e' bello perche'
vario.
Perche' avevano qualcosa da risolvere :D

Ciao ... Dino
Lorenz
2015-01-16 10:31:58 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Conosco contesti simili (usavano pure li dischi da 5400rpm tra
l'altro) in cui invece hanno risolto i loro problemi di lentezza
proprio passando alle unita' SSD...il mondo e' bello perche'
vario.
Perche' avevano qualcosa da risolvere :D
Pensa che l'OP ha postato pure su it.comp.reti.locali...li alcuni
consigliavano di usare addirittura SSD di classe enterprise da
svariate centinaia di euro. Allora sono intervenuto per dire che
sarebbe bastato anche un modello di fascia desktop.
A questo punto un partecipante del thread quasi mi dava del pazzo
irresponsabile...lol
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
2fast
2015-01-16 10:55:15 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Pensa che l'OP ha postato pure su it.comp.reti.locali...li alcuni
consigliavano di usare addirittura SSD di classe enterprise da
svariate centinaia di euro. Allora sono intervenuto per dire che
sarebbe bastato anche un modello di fascia desktop.
A questo punto un partecipante del thread quasi mi dava del pazzo
irresponsabile...lol
quindi il problema rete e' stato gia' affrontato
ed hanno convenuto che il collo di bottiglia e' nella
sezione di archiviazione, o sbaglio ?
(non ho letto l'altra discussione)

ciao
luca
ginopilotino
2015-01-16 11:09:04 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Conosco contesti simili (usavano pure li dischi da 5400rpm tra
l'altro) in cui invece hanno risolto i loro problemi di lentezza
proprio passando alle unita' SSD...il mondo e' bello perche'
vario.
Perche' avevano qualcosa da risolvere :D
Pensa che l'OP ha postato pure su it.comp.reti.locali...li alcuni
Ma aveva problemi di prestazioni. Qui invece problemi non ne ho letti.

Ciao ... Dino
ginopilotino
2015-01-16 11:24:50 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Conosco contesti simili (usavano pure li dischi da 5400rpm tra
l'altro) in cui invece hanno risolto i loro problemi di lentezza
proprio passando alle unita' SSD...il mondo e' bello perche'
vario.
Perche' avevano qualcosa da risolvere :D
Pensa che l'OP ha postato pure su it.comp.reti.locali...li alcuni
Ma aveva problemi di prestazioni. Qui invece problemi non ne ho letti.
Ah, non avevo capito che e' sempre lui. Cmq, ripeto, non leggo da
nessuna parte di problemi di prestazioni. Se ce ne fossero, potremmo
anche discuterne.

Ciao ... Dino
Lorenz
2015-01-16 11:59:52 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Conosco contesti simili (usavano pure li dischi da 5400rpm tra
l'altro) in cui invece hanno risolto i loro problemi di lentezza
proprio passando alle unita' SSD...il mondo e' bello perche'
vario.
Perche' avevano qualcosa da risolvere :D
Pensa che l'OP ha postato pure su it.comp.reti.locali...li alcuni
Ma aveva problemi di prestazioni. Qui invece problemi non ne ho letti.
Ah, non avevo capito che e' sempre lui. Cmq, ripeto, non leggo da
nessuna parte di problemi di prestazioni. Se ce ne fossero, potremmo
anche discuterne.
Lui ha detto che vuole migliorare le prestazioni nel sottosistema
storage...e siccome non credo ci siano problemi lato LAN allora
ho suggerito ( e pure altri partecipanti nell'altro NG) di
passare agli SSD. Inoltre ribadisco che usare dei RED come disco
primario non e' la soluzione migliore. Perlomeno dovrebbe usare
dei buoni modelli da 7200RPM.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
ginopilotino
2015-01-16 12:41:53 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Post by ginopilotino
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Post by ginopilotino
Post by Lorenz
Conosco contesti simili (usavano pure li dischi da 5400rpm tra
l'altro) in cui invece hanno risolto i loro problemi di lentezza
proprio passando alle unita' SSD...il mondo e' bello perche'
vario.
Perche' avevano qualcosa da risolvere :D
Pensa che l'OP ha postato pure su it.comp.reti.locali...li alcuni
Ma aveva problemi di prestazioni. Qui invece problemi non ne ho letti.
Ah, non avevo capito che e' sempre lui. Cmq, ripeto, non leggo da
nessuna parte di problemi di prestazioni. Se ce ne fossero, potremmo
anche discuterne.
Lui ha detto che vuole migliorare le prestazioni nel sottosistema
storage...e siccome non credo ci siano problemi lato LAN allora
ho suggerito ( e pure altri partecipanti nell'altro NG) di
passare agli SSD.
E siamo sicuri che un miglioramento prestazionale reale ci sarebbe? In
base a quello che ha scritto, cioe' nessun rallentamento particolare, ho
paura di no.
Post by Lorenz
Inoltre ribadisco che usare dei RED come disco
primario non e' la soluzione migliore. Perlomeno dovrebbe usare
dei buoni modelli da 7200RPM.
Nel suo caso, da quello che ha scritto, mi sembrano adeguati.
Anzi, direi che per quell'uso, il server e' ampiamente sovradimensionato.

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-16 13:13:12 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Lui ha detto che vuole migliorare le prestazioni nel sottosistema
storage...e siccome non credo ci siano problemi lato LAN allora
ho suggerito ( e pure altri partecipanti nell'altro NG) di
passare agli SSD. Inoltre ribadisco che usare dei RED come disco
primario non e' la soluzione migliore. Perlomeno dovrebbe usare
dei buoni modelli da 7200RPM.
ok.
Poi c'è da dire che il NAS (una terastation con 4 dischi WD Red da 1TB
in raid5) collegata in rete direttamente al server lavora lentissima.
Nel senso che per fare il backup con l'utility di windows di tutto il
sistema ci mette parecchie ore.
Lorenz
2015-01-16 13:50:59 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Lorenz
Lui ha detto che vuole migliorare le prestazioni nel sottosistema
storage...e siccome non credo ci siano problemi lato LAN allora
ho suggerito ( e pure altri partecipanti nell'altro NG) di
passare agli SSD. Inoltre ribadisco che usare dei RED come disco
primario non e' la soluzione migliore. Perlomeno dovrebbe usare
dei buoni modelli da 7200RPM.
ok.
Poi c'è da dire che il NAS (una terastation con 4 dischi WD Red da 1TB
in raid5) collegata in rete direttamente al server lavora lentissima.
Nel senso che per fare il backup con l'utility di windows di tutto il
sistema ci mette parecchie ore.
Personalmente non scenderei sotto ad un WD Black o RE...i RED sono
adatti principalmente in ambito NAS.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-16 18:37:02 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Personalmente non scenderei sotto ad un WD Black o RE...i RED sono
adatti principalmente in ambito NAS.
si infatti ce li ho sul NAS solo che siccome quando li abbiamo ordinati
ne avanzava uno e dal momento che il server aveva un WD Blu ho pensato
bene di mettere il Red che tutto sommato è superiore al Blu.
Lorenz
2015-01-16 18:44:01 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Lorenz
Personalmente non scenderei sotto ad un WD Black o RE...i RED sono
adatti principalmente in ambito NAS.
si infatti ce li ho sul NAS solo che siccome quando li abbiamo ordinati
ne avanzava uno e dal momento che il server aveva un WD Blu ho pensato
bene di mettere il Red che tutto sommato è superiore al Blu.
Come prestazioni pure era meglio il Blue...il RED e' piu' affidabile.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-16 18:59:01 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Come prestazioni pure era meglio il Blue...il RED e' piu' affidabile.
me ne sono accorto!
ginopilotino
2015-01-16 15:07:58 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Lorenz
Lui ha detto che vuole migliorare le prestazioni nel sottosistema
storage...e siccome non credo ci siano problemi lato LAN allora
ho suggerito ( e pure altri partecipanti nell'altro NG) di
passare agli SSD. Inoltre ribadisco che usare dei RED come disco
primario non e' la soluzione migliore. Perlomeno dovrebbe usare
dei buoni modelli da 7200RPM.
ok.
Poi c'è da dire che il NAS (una terastation con 4 dischi WD Red da 1TB
in raid5) collegata in rete direttamente al server lavora lentissima.
Nel senso che per fare il backup con l'utility di windows di tutto il
sistema ci mette parecchie ore.
Backup dei soli dati? Incrementale non credo, sara' totale. E 200GB ci
sta che ci metta ore. Compressione?

Ciao ... Dino
Lorenz
2015-01-15 21:09:50 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Due dischi da 400-500 GB ssd vengono dai 500 euro in su. Due dischi
tradizionali da 500GB vengono sui 100 euro. I vantaggi nel suo caso mi
sembrano nulli. Anche gli ssd andassero 10 volte meglio, con dei
documenti office che vantaggi ne avrebbero? Probabilmente farebbero
fatica ad accorgersi di avere una rete gigabit invece di una 100mbit.
Anche con una 20ina di utenti, i file office sono cosi' piccoli che
impegnano il server per pochissimi secondi.
alt non ho detto che voglio fare raid1 con ssd.
Prenderei un solo SSD da 400/500GB visto che l'intero mio server arriva
a 220GB dati e sistama compresi.
Un SSD da 400GB costa sui 200? (crucial MX100)
Il modello da 512GB lo trovi a circa 185 euro...
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-15 19:11:16 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Dalla mole di dati e dal tipo indicato, a parte il db che e' un ?, non
mi pare un server messo alle corde per quanto riguarda i dischi. Per
questo suggerivo di mettercene di meccanici.
infatti ho 4 slot per gli hard disk
comunque ho un banale db access e un gestionale che lavora in sql
Post by ginopilotino
Non ho fatto test ultimamente, ma penso che ormai tutti offrano la
lettura contemporanea dai due dischi.
penso che il mio lo faccia. E' un proliant ML110 G5
jannis
2015-01-15 19:07:54 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Si...pero' i 150MB/s li vedi solo in trasferimenti di dati
sequenziali. Per il resto puoi scendere anche fino a 10MB/s se si
tratta di accessi randomici con un n. di richieste superiori a 3
o 4. Per non parlare del tempo medio d'acesso poi.
infatti è per questo motivo che pensavo all'SSD
Post by Lorenz
Solo con alcuni controller puoi avere un leggero aumento di
prestazioni in lettura...
ah ecco! è quel leggero aumento che mi fa paura :D
a questo punto perché sbattersi a fare un raid1 nelle mie condizioni?
tanto vale spendere un po' di più e puntare su un SSD come dicevi tu...
Alla fine non vado a remengo per 200€ di SSD (vedi MX100 come
consigliavi tu). Se compro un altro hard disk WD Red comunque spenderei
un 80-90€ compreso lo sbattimento di configurare raid1 nelle mie
condizioni (cioè che non voglio reinstallare tutto)
ginopilotino
2015-01-15 19:17:55 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Lorenz
Si...pero' i 150MB/s li vedi solo in trasferimenti di dati
sequenziali. Per il resto puoi scendere anche fino a 10MB/s se si
tratta di accessi randomici con un n. di richieste superiori a 3
o 4. Per non parlare del tempo medio d'acesso poi.
infatti è per questo motivo che pensavo all'SSD
Come dicevo, non te ne accorgeresti con file di piccole dimensioni. Del
resto anche gli ssd non e' che facciano valori da capogiro su file
piccoli. Ma visto l'uso, l'apertura appunto di singoli documenti, non
cambierebbe nulla in ogni caso.
Post by jannis
Post by Lorenz
Solo con alcuni controller puoi avere un leggero aumento di
prestazioni in lettura...
ah ecco! è quel leggero aumento che mi fa paura :D
a questo punto perché sbattersi a fare un raid1 nelle mie condizioni?
Per le ragioni per cui si fa solitamente il raid1, cioe' la continuita'
del servizio.
Post by jannis
tanto vale spendere un po' di più e puntare su un SSD come dicevi tu...
Alla fine non vado a remengo per 200€ di SSD (vedi MX100 come
consigliavi tu). Se compro un altro hard disk WD Red comunque spenderei
un 80-90€ compreso lo sbattimento di configurare raid1 nelle mie
condizioni (cioè che non voglio reinstallare tutto)
Stai facendo confusione. Il raid1 lo faresti anche con ssd, quello di un
aumento delle prestazioni in lettura e' solo un piacevole bonus, la
polpa del raid1 e' la continuita' del servizio in caso di guasto.

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-15 19:38:31 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Per le ragioni per cui si fa solitamente il raid1, cioe' la continuita'
del servizio.
su questo perfettamente d'accordo.
Post by ginopilotino
Stai facendo confusione. Il raid1 lo faresti anche con ssd, quello di un
aumento delle prestazioni in lettura e' solo un piacevole bonus, la
polpa del raid1 e' la continuita' del servizio in caso di guasto.
si l'avevo capito ma non vorrei farlo con l'ssd. Cioè o prendo l'ssd
oppure faccio raid1 con due dischi tradizionali. Se faccio raid1 con
l'ssd devo comprarne due di dischi e adesso si che la spesa lievita.
La continuità del servizio effettivamente è importante.
ginopilotino
2015-01-16 08:30:35 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Per le ragioni per cui si fa solitamente il raid1, cioe' la continuita'
del servizio.
su questo perfettamente d'accordo.
Post by ginopilotino
Stai facendo confusione. Il raid1 lo faresti anche con ssd, quello di un
aumento delle prestazioni in lettura e' solo un piacevole bonus, la
polpa del raid1 e' la continuita' del servizio in caso di guasto.
si l'avevo capito ma non vorrei farlo con l'ssd. Cioè o prendo l'ssd
oppure faccio raid1 con due dischi tradizionali. Se faccio raid1 con
l'ssd devo comprarne due di dischi e adesso si che la spesa lievita.
La continuità del servizio effettivamente è importante.
Ma sono due aspetti diversi. Onestamente mi pare impossibile che un red
da 1GB ti dia appena 7MB/s su un file di grosse dimensioni. Quindi il
problema e' nella rete, senza alcun dubbio. Che siano gli apparati, il
cablaggio o la config del server/client non saprei, ma il problema non
e' sicuramente nel disco. Quelle prestazioni le fa il mio serverino k6-3
sulla 100mbit con un disco eide di 15 anni fa.
Fai una prova, lancia un crystal mark oppure prova a duplicare un file
enorme.

Ciao ... Dino
ginopilotino
2015-01-16 08:37:52 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Post by jannis
Post by ginopilotino
Per le ragioni per cui si fa solitamente il raid1, cioe' la continuita'
del servizio.
su questo perfettamente d'accordo.
Post by ginopilotino
Stai facendo confusione. Il raid1 lo faresti anche con ssd, quello di un
aumento delle prestazioni in lettura e' solo un piacevole bonus, la
polpa del raid1 e' la continuita' del servizio in caso di guasto.
si l'avevo capito ma non vorrei farlo con l'ssd. Cioè o prendo l'ssd
oppure faccio raid1 con due dischi tradizionali. Se faccio raid1 con
l'ssd devo comprarne due di dischi e adesso si che la spesa lievita.
La continuità del servizio effettivamente è importante.
Ma sono due aspetti diversi. Onestamente mi pare impossibile che un red
da 1GB ti dia appena 7MB/s su un file di grosse dimensioni. Quindi il
Vabbe', da 1TB :D
Tanto per capirci, con disco simile ma peggiore, sul file server qui
faccio tranquillamente i 70MB/s.

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-16 13:16:46 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Ma sono due aspetti diversi. Onestamente mi pare impossibile che un red
da 1GB ti dia appena 7MB/s su un file di grosse dimensioni. Quindi il
problema e' nella rete, senza alcun dubbio. Che siano gli apparati, il
cablaggio o la config del server/client non saprei, ma il problema non
e' sicuramente nel disco. Quelle prestazioni le fa il mio serverino k6-3
sulla 100mbit con un disco eide di 15 anni fa.
Fai una prova, lancia un crystal mark oppure prova a duplicare un file
enorme.
cosa intendi con duplicare? mi basta che copiare un file che ho sul
desktop in una cartella mappata in rete?
ginopilotino
2015-01-16 15:09:01 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Ma sono due aspetti diversi. Onestamente mi pare impossibile che un red
da 1GB ti dia appena 7MB/s su un file di grosse dimensioni. Quindi il
problema e' nella rete, senza alcun dubbio. Che siano gli apparati, il
cablaggio o la config del server/client non saprei, ma il problema non
e' sicuramente nel disco. Quelle prestazioni le fa il mio serverino k6-3
sulla 100mbit con un disco eide di 15 anni fa.
Fai una prova, lancia un crystal mark oppure prova a duplicare un file
enorme.
cosa intendi con duplicare? mi basta che copiare un file che ho sul
desktop in una cartella mappata in rete?
No, copiare proprio un file del server sempre sul server, in locale,
cioe' ti metti li davanti alla tastiere e crei una copia di un file
molto grosso.

Ciao ... dino
jannis
2015-01-16 18:58:35 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
No, copiare proprio un file del server sempre sul server, in locale,
cioe' ti metti li davanti alla tastiere e crei una copia di un file
molto grosso.
bene ho preso un file da 2GB e ho fatto copia&incolla sul desktop del
server.
Risultato 7/8MB/s!

intanto qualche dato con crystalmark (5 test 1000MB)
seq 115MB/s (read)- 9MB/s (write)
512k 32 - 9
4k 0.3 - 0.3
4k QD32 0.5 - 0.5
Bruno
2015-01-16 19:18:29 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
No, copiare proprio un file del server sempre sul server, in locale,
cioe' ti metti li davanti alla tastiere e crei una copia di un file
molto grosso.
bene ho preso un file da 2GB e ho fatto copia&incolla sul desktop del
server.
Risultato 7/8MB/s!
intanto qualche dato con crystalmark (5 test 1000MB)
seq 115MB/s (read)- 9MB/s (write)
512k 32 - 9
4k 0.3 - 0.3
4k QD32 0.5 - 0.5
Qui' c'è qualcosa che non quadra sull'installazione del s.o.
Non è assolutamente possibile ottenere queste prestazioni.
Puoi fare una prova (semprechè tu possa spegnere il server): usa una
distro live linux e prova a rifare il trasferimento
--
--
Saluti
Bruno
Bruno
2015-01-16 19:29:19 UTC
Permalink
Post by Bruno
Post by jannis
Post by ginopilotino
No, copiare proprio un file del server sempre sul server, in locale,
cioe' ti metti li davanti alla tastiere e crei una copia di un file
molto grosso.
bene ho preso un file da 2GB e ho fatto copia&incolla sul desktop del
server.
Risultato 7/8MB/s!
intanto qualche dato con crystalmark (5 test 1000MB)
seq 115MB/s (read)- 9MB/s (write)
512k 32 - 9
4k 0.3 - 0.3
4k QD32 0.5 - 0.5
Qui' c'è qualcosa che non quadra sull'installazione del s.o.
Non è assolutamente possibile ottenere queste prestazioni.
Puoi fare una prova (semprechè tu possa spegnere il server): usa una
distro live linux e prova a rifare il trasferimento
Appena fatto la prova sul portatile da cui scrivo, I5 con hd da 5400rpm
e 250 giga.
Lettura 180MB/s, scrittura 80MB/s
Se queste sono le prestazioni su un portatile, concordi con me che c'è
qualcosa che non va a livello di mb o s.o.
--
--
Saluti
Bruno
jannis
2015-01-16 20:22:45 UTC
Permalink
Post by Bruno
Qui' c'è qualcosa che non quadra sull'installazione del s.o.
Non è assolutamente possibile ottenere queste prestazioni.
Puoi fare una prova (semprechè tu possa spegnere il server): usa una
distro live linux e prova a rifare il trasferimento
domani magari che non c'è nessuno provo.
Lorenz
2015-01-16 20:19:16 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
No, copiare proprio un file del server sempre sul server, in locale,
cioe' ti metti li davanti alla tastiere e crei una copia di un file
molto grosso.
bene ho preso un file da 2GB e ho fatto copia&incolla sul desktop del
server.
Risultato 7/8MB/s!
Sono pochi anche per un RED...il disco e' deframmentato?
Post by jannis
intanto qualche dato con crystalmark (5 test 1000MB)
seq 115MB/s (read)- 9MB/s (write)
512k 32 - 9
4k 0.3 - 0.3
4k QD32 0.5 - 0.5
Il tallone d'Achille dei dischi meccanici (specie quelli da
5400rpm) sono le scarse prestazioni in ambito random...compreso
il tempo medio d'accesso.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-16 20:25:06 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Sono pochi anche per un RED...il disco e' deframmentato?
adesso do un'occhiata.
jannis
2015-01-16 20:29:14 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Sono pochi anche per un RED...il disco e' deframmentato?
il disco C è frammentato al 46% mentre la partizione E dei dati al 30%
2fast
2015-01-17 06:47:27 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Lorenz
Sono pochi anche per un RED...il disco e' deframmentato?
il disco C è frammentato al 46% mentre la partizione E dei dati al 30%
allora, innanzitutto il tecnico aveva/ha ragione
(le tue sensazioni erano/sono sbagliate)
in quanto allo stato attuale le prestazioni dello storage
sono insufficienti ed inadeguate per un server
(ma anche per un desktop)

al 99% dipende dalla disattivazione della cache
in scrittura dell'unita', quindi tramite gestione dispositivi
controlla se e' abilitata (proprieta'->criteri)
e nel caso spunta la relativa opzione

riesegui il bench Crystal Disk Mark ,
per il momento solo dal server (in locale)
e posta i risultati

se i risultati in scrittura saranno decisamente
migliorati (di solito simili a quelli in lettura),
il problema e' risolto, a questo punto
esegui un bench dal client (via rete) per scongiurare
colli di bottiglia legati all'infrastruttura di rete
(le prestazioni saranno comunque piu' basse)

in seguito identifica il controller a cui e' collegata
l'unita' interna e tramite sw di gestione verifica
che siano attivati tutti i livelli di cache
(se presenti, altrimenti ignora)

se e' tutto attivo (unita' e controller) e le prestazioni
rimangono simili a quelle gia' postate (scadenti),
vuol dire che sono insufficienti le prestazioni
del WD Red 1TB , in relazione all'uso del server,
ai ruoli assegnati, al DB in uso, ai client connessi, ecc..,
in tal caso valgono tutti i suggerimenti precedenti
(SSD in primis)



ciao
luca
jannis
2015-01-17 08:30:22 UTC
Permalink
Post by 2fast
al 99% dipende dalla disattivazione della cache
in scrittura dell'unita', quindi tramite gestione dispositivi
controlla se e' abilitata (proprieta'->criteri)
e nel caso spunta la relativa opzione
caspita hai ragione è disattivata!!!
ma la cache secondo te devo attivarla anche per le altre due unità usb
che ho collegate al server? una è un disco di archivio e l'altra è il
disco di backup
Post by 2fast
riesegui il bench Crystal Disk Mark ,
per il momento solo dal server (in locale)
e posta i risultati
sei mitico!
ora finalmente ho duplicato il file da 2GB alla velocità di 50MB/s!!!
Crystal Mark in seq da' 145MB/s - 143MB/s random 40 - 79, 4k 0.4 -1.2,
0.5-1.2
Secondo te com'è?
Post by 2fast
se i risultati in scrittura saranno decisamente
migliorati (di solito simili a quelli in lettura),
il problema e' risolto, a questo punto
esegui un bench dal client (via rete) per scongiurare
colli di bottiglia legati all'infrastruttura di rete
(le prestazioni saranno comunque piu' basse)
bene grazie!!!
Post by 2fast
in seguito identifica il controller a cui e' collegata
l'unita' interna e tramite sw di gestione verifica
che siano attivati tutti i livelli di cache
(se presenti, altrimenti ignora)
stai parlando del disco del server?
stai parlando sempre in gestione dispositivi la voce controller IDE
ATA/ATAPI? non vedo voci cache...
Post by 2fast
se e' tutto attivo (unita' e controller) e le prestazioni
rimangono simili a quelle gia' postate (scadenti),
vuol dire che sono insufficienti le prestazioni
del WD Red 1TB , in relazione all'uso del server,
ai ruoli assegnati, al DB in uso, ai client connessi, ecc..,
in tal caso valgono tutti i suggerimenti precedenti
(SSD in primis)
cosa dire? mille grazie intanto! speriamo sia solo quello il problema!
2fast
2015-01-17 09:43:05 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by 2fast
al 99% dipende dalla disattivazione della cache
in scrittura dell'unita', quindi tramite gestione dispositivi
controlla se e' abilitata (proprieta'->criteri)
e nel caso spunta la relativa opzione
caspita hai ragione è disattivata!!!
ma la cache secondo te devo attivarla anche per le altre due unità
usb che ho collegate al server? una è un disco di archivio e
l'altra è il disco di backup
prova, secondo me incide meno perche' le unita'
esterne USB sono usate piu' in modalita' sequenziale
Post by jannis
ora finalmente ho duplicato il file da 2GB alla velocità di
50MB/s!!! Crystal Mark in seq da' 145MB/s - 143MB/s random 40 - 79,
4k 0.4 -1.2, 0.5-1.2
Secondo te com'è?
sono risultati in linea con un disco 5400RPM
usato come unita' di sistema

le prestazioni in lettura random 4k QD32 sono sotto tono,
probabilmente a causa dell'assenza dell'NCQ ,
per attivarlo devi impostare la modalita' AHCI
del controller SATA modificando la voce nel BIOS ,
se presente, altrimenti ignora quanto segue

prima di cambiare la modalita' SATA in AHCI
devi modificare una voce del registro di sistema,,
e' un trick per Windows 7 ma dovrebbe funzionare
anche con W2008 R2 , e' consigliato un backup completo
dell'unita' , ad ogni modo se non funziona ed ottieni
un arresto del sistema (BSOD) rimetti tutto come prima

segui questa guida (fonte Microsoft):
<http://support.microsoft.com/kb/922976>

dopo che il sistema e' passato in modalita' AHCI,
riesegui il bench, la lettura random 4k QD32
dovrebbe salire a 1-1,5 MB/s , che sono sempre
pochi se confrontati ad un SSD (100-300 MB/s ),
ma sempre meglio di prima..

la procedura indicata l'avresti dovuta fare
anche in caso di installazione di SSD
Post by jannis
Post by 2fast
in seguito identifica il controller a cui e' collegata
l'unita' interna e tramite sw di gestione verifica
che siano attivati tutti i livelli di cache
(se presenti, altrimenti ignora)
stai parlando del disco del server?
stai parlando sempre in gestione dispositivi la voce controller IDE
ATA/ATAPI? non vedo voci cache...
mi riferivo ad eventuali controller addizionali
che usano DRAM per la cache, di solito si trovano
nelle workstation e nei server
(se non presente puoi ignorare)
Post by jannis
cosa dire? mille grazie intanto! speriamo sia solo quello il
problema!
beh, come minimo dovrai offrire una buona colazione
al tecnico che ti ha segnalato il problema (scherzo, eh)

ciao
luca
Lorenz
2015-01-17 09:58:33 UTC
Permalink
Post by 2fast
Post by jannis
cosa dire? mille grazie intanto! speriamo sia solo quello il
problema!
beh, come minimo dovrai offrire una buona colazione
al tecnico che ti ha segnalato il problema (scherzo, eh)
Eh ma pero' bisogna sempre partire dalle cose basilari...credevo
avessero gia' attivato la cache in scrittura mannaggia, AHCI
compreso :D
Ad ogni modo io l'SSD lo metterei ugualmente pure sul server :-)
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-17 12:57:36 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Eh ma pero' bisogna sempre partire dalle cose basilari...credevo
avessero gia' attivato la cache in scrittura mannaggia, AHCI
compreso :D
Ad ogni modo io l'SSD lo metterei ugualmente pure sul server :-)
ma se non attivo AHCI è grave?
Lorenz
2015-01-17 13:44:20 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Lorenz
Eh ma pero' bisogna sempre partire dalle cose basilari...credevo
avessero gia' attivato la cache in scrittura mannaggia, AHCI
compreso :D
Ad ogni modo io l'SSD lo metterei ugualmente pure sul server :-)
ma se non attivo AHCI è grave?
Non e' una calamita'...pero' sfrutteresti il NCQ che di certo male
non fa.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-18 10:14:06 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Eh ma pero' bisogna sempre partire dalle cose basilari...credevo
avessero gia' attivato la cache in scrittura mannaggia, AHCI
compreso :D
Ad ogni modo io l'SSD lo metterei ugualmente pure sul server :-)
si infatti. Abbiamo capito che il collo di bottiglia è quell'hard disk
WD Red che è 5400. A questo punto potrei puntare su un SSD.
I miei test adesso sono più o meno in linea con quelli standard
http://www.legitreviews.com/wd-red-3tb-nas-hard-drive-review_2092/3
Un'altro problema che devo risolvere è il fatto che ho SO e dati sullo
stesso disco ma in partizioni diverse. Potrebbe essere un problema nel
caso di ripristino.
ginopilotino
2015-01-19 08:16:11 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Lorenz
Eh ma pero' bisogna sempre partire dalle cose basilari...credevo
avessero gia' attivato la cache in scrittura mannaggia, AHCI
compreso :D
Ad ogni modo io l'SSD lo metterei ugualmente pure sul server :-)
si infatti. Abbiamo capito che il collo di bottiglia è quell'hard disk
WD Red che è 5400. A questo punto potrei puntare su un SSD.
I miei test adesso sono più o meno in linea con quelli standard
http://www.legitreviews.com/wd-red-3tb-nas-hard-drive-review_2092/3
Un'altro problema che devo risolvere è il fatto che ho SO e dati sullo
stesso disco ma in partizioni diverse. Potrebbe essere un problema nel
caso di ripristino.
Aspetta un attimo. Riepiloghiamo la situazione. Tu avevi un red che
funzionava in modo castrato con una velocita' in scrittura quasi 1/10 di
quella che avrebbe dovuto avere e di fatto nell'uso quotidiano non si
percepivano rallentamenti di sorta. E ora vorresti metterci un ssd?
Come dicevo, per l'uso che ne fai hai un hw sovradimensionato di gran
lunga. Metterci su un ssd con l'uso che ne fai e' totalmente inutile.

Ciao ... Dino
jannis
2015-01-19 10:14:11 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Aspetta un attimo. Riepiloghiamo la situazione. Tu avevi un red che
funzionava in modo castrato con una velocita' in scrittura quasi 1/10 di
quella che avrebbe dovuto avere e di fatto nell'uso quotidiano non si
percepivano rallentamenti di sorta. E ora vorresti metterci un ssd?
Come dicevo, per l'uso che ne fai hai un hw sovradimensionato di gran
lunga. Metterci su un ssd con l'uso che ne fai e' totalmente inutile.
si adesso la situazione è decisamente migliorata di gran lunga.
Quindi lascio perdere l'ssd e al massimo ci metto un disco a 7200RPM
tipo WD RE (sui 100-120€) risparmiando un botto?
ginopilotino
2015-01-19 10:17:27 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Aspetta un attimo. Riepiloghiamo la situazione. Tu avevi un red che
funzionava in modo castrato con una velocita' in scrittura quasi 1/10 di
quella che avrebbe dovuto avere e di fatto nell'uso quotidiano non si
percepivano rallentamenti di sorta. E ora vorresti metterci un ssd?
Come dicevo, per l'uso che ne fai hai un hw sovradimensionato di gran
lunga. Metterci su un ssd con l'uso che ne fai e' totalmente inutile.
si adesso la situazione è decisamente migliorata di gran lunga.
Quindi lascio perdere l'ssd e al massimo ci metto un disco a 7200RPM
tipo WD RE (sui 100-120€) risparmiando un botto?
O lasci tutto com'e' e basta. Tanto per l'uso che ne fai non cambiera'
mai nulla.

Ciao ... Dino
Lorenz
2015-01-19 11:26:42 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by ginopilotino
Aspetta un attimo. Riepiloghiamo la situazione. Tu avevi un red che
funzionava in modo castrato con una velocita' in scrittura quasi 1/10 di
quella che avrebbe dovuto avere e di fatto nell'uso quotidiano non si
percepivano rallentamenti di sorta. E ora vorresti metterci un ssd?
Come dicevo, per l'uso che ne fai hai un hw sovradimensionato di gran
lunga. Metterci su un ssd con l'uso che ne fai e' totalmente inutile.
si adesso la situazione è decisamente migliorata di gran lunga.
Quindi lascio perdere l'ssd e al massimo ci metto un disco a 7200RPM
tipo WD RE (sui 100-120?) risparmiando un botto?
Mettici un Black al limite...
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-19 11:46:18 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Mettici un Black al limite...
effettivamente sono praticamente quasi uguali anche il RE ha in più
maggiore affidabilità (ma vale per chi scrive sopra i 100TB all'anno).
Comunque anche se io dovessi paradossalmente scrivere tutti tutti i dati
cioè 200GB al giorno per 365 giorni arriverei a mala pena a 80TB
all'anno. Differenza di prezzo? black circa 70€, Re circa 100€.
A quel punto prendo il Re.

jannis
2015-01-17 12:57:04 UTC
Permalink
Post by 2fast
sono risultati in linea con un disco 5400RPM
usato come unita' di sistema
infatti ho visto su tom's hardware.
Sai cosa ho scoperto che ogni volta che riavvio il server si perde il
flag della cache. Ma è normale? forse è per questo che non era attivato.
Post by 2fast
le prestazioni in lettura random 4k QD32 sono sotto tono,
probabilmente a causa dell'assenza dell'NCQ ,
per attivarlo devi impostare la modalita' AHCI
del controller SATA modificando la voce nel BIOS ,
se presente, altrimenti ignora quanto segue
ma serve proprio?
Post by 2fast
beh, come minimo dovrai offrire una buona colazione
al tecnico che ti ha segnalato il problema (scherzo, eh)
beh diciamo che il problema del disco l'avevo già individuato ma pensavo
fosse per via dell'hard disk e di altre problematiche di rete.
E come dicevo non c'erano sostanziali lamentele.
2fast
2015-01-17 14:17:54 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by 2fast
sono risultati in linea con un disco 5400RPM
usato come unita' di sistema
infatti ho visto su tom's hardware.
Sai cosa ho scoperto che ogni volta che riavvio il server si perde
il flag della cache. Ma è normale? forse è per questo che non era
attivato.
puo' dipendere sia dal sistema operativo che
dal controller, di solito non succede
con quelli integrati nel chipset (southbridge/PCH),
mentre puo' verificarsi con controller addizionali

nel post iniziale di questa discussione fai
riferimento ad un controller SAS/SATA (HP SC40Ge)
integrato sulla scheda madre, evidentemente l'hard disk
e' collegato li' e non al controller del chipset

controlla se hai installato un sw di gestione HP ,
se necessario installalo ed aggiorna i driver
(se ne esistono di piu' recenti), se non puoi
attivare la cache tramite utility, prova
tramite firmware al boot del sistema
(CTRL+R , F8 , o simili)

fai attenzione, se non sei sicuro di cio' che fai
chiedi a chi fa assistenza al server


tornando sul discorso della cache in scrittura,
e' un problema noto con gli OS Microsoft Server:
<http://support.microsoft.com/kb/811392>

purtroppo non si applica alla 2008 R2 ,
ma il programma "dskcache" e' compatibile
e funziona ugualmente, quindi se non risolvi
in nessun altro modo, potresti provare creando
un file batch da eseguire all'avvio del sistema,
ad esempio con un comando del genere:

dskcache c: +w


il discorso dell'AHCI era riferito
al controller integrato nel chipset (Intel),
diciamo che migliora le prestazioni
in lettura casuale, soprattutto con piu'
richieste simultanee, soprattutto con gli SSD


ciao
luca
Lorenz
2015-01-17 10:21:14 UTC
Permalink
Post by jannis
Post by Lorenz
Sono pochi anche per un RED...il disco e' deframmentato?
il disco C è frammentato al 46% mentre la partizione E dei dati al 30%
Adesso che hai attivato la cache in scrittura (mannaggia a te)
effettua comunque una deframmentazione...qualcosa dovresti
migliorare ancora.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
jannis
2015-01-16 13:29:38 UTC
Permalink
Post by ginopilotino
Ma sono due aspetti diversi. Onestamente mi pare impossibile che un red
da 1GB ti dia appena 7MB/s su un file di grosse dimensioni. Quindi il
problema e' nella rete, senza alcun dubbio. Che siano gli apparati, il
cablaggio o la config del server/client non saprei, ma il problema non
e' sicuramente nel disco. Quelle prestazioni le fa il mio serverino k6-3
sulla 100mbit con un disco eide di 15 anni fa.
Fai una prova, lancia un crystal mark oppure prova a duplicare un file
enorme.
adesso provo anche crystal mark e ti faccio sapere.
Continua a leggere su narkive:
Loading...